Zone franche urbane Sicilia

Agevolazioni in favore di piccole e micro imprese localizzate all' interno delle Zone franche urbane della Sicilia

Soggetti interessatiMicro e piccole imprese già costituite che dispongono, alla data di presentazione dell' istanza, di un ufficio o locale destinato all' attività, anche amministrativa, ubicato all' interno del territorio della Zona franca urbana, regolarmente segnalato alla CCIAA competente e risultante dalla relativa visura camerale.

Per le imprese che svolgono attività non sedentaria è, inoltre, richiesto che:
-  presso l' ufficio o locale ricadente nella ZFU sia impiegato almeno un lavoratore dipendente a tempo indeterminato pieno o parziale.
ovvero.
-  almeno il 25% del volume di affari dell' impresa sia realizzato  da operazioni effettuate all' interno della ZFU.

I contribuenti cui è applicabile il regime fiscale di vantaggio per l' imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità, possono accedere alle agevolazioni a condizione che abbiano optato per l' applicazione dell' IVA e delle imposte sui redditi nei modi ordinari.

I soggetti che hanno optato per il regime fiscale agevolato per le nuove iniziative produttive ( Lavoro autonomo- microimpresa, etc...), possono accedere alle agevolazioni comunicando all' agenzia delle entrate formale rinuncia al predetto regime agevolato.

Agevolazioni concedibili- Esenzione dalle imposte sui redditi: il reddito derivante dallo svolgimento dell' attività svolta dall' impresa nella ZFU, sino all' importo di € 100.000 per ciascun periodo di imposta, è esente dalle imposte sui redditi nei seguenti limiti:
  1. 100% per i primi 5  periodi di imposta
  2. 60% per i periodi di imposta dal sesto al decimo
  3. 40 % per i periodi di imposta dall' undicesimo al dodicesimo
  4. 20% per i periodi di imposta dal tredicesimo al quattordicesimo.

Il limite di € 100.000 è maggiorato di € 5.000 per ogni nuovo dipendente, residente all' interno del sistema locale di lavoro in cui ricade la ZFU, assunto a tempo indeterminato dall' impresa beneficiaria. A tal fine, rilevano le nuove assunzioni che costituiscono un incremento del numero di dipendenti assunti a tempo indeterminato, rispetto al numero dei lavoratori assunti con la medesima tipologia di contratto alla data di chiusura del periodo di imposta precedente a quello di decorrenza dell' esenzione.

Nel caso in cui l' impresa richiedente svolga la propria attività anche al di fuori del territorio della ZFU, ai fini della determinazione del reddito prodotto all' interno del predetto territorio, sussiste l' obbligo di tenere un' apposita contabilità separata.

- Esenzione IRAP : per ciascuno dei primi 5 periodi di imposta ,dall' IRAP è esentato il valore della produzione netta nel limite di € 300.000.

- Esenzione IMU per gli immobili ricadenti nelle ZFU, posseduti ed utilizzati dalle imprese per l' esercizio dell' attività economica per i primi 4 anni. 

- Esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente: relativamente ai soli contratti a tempo indeterminato, ovvero a tempo determinato di durata non inferiore a 1 anno, a condizione che almeno il 30% degli occupati risieda nel sistema locale di lavoro in cui ricade la ZFU, è riconosciuto, nei limiti del massimale di retribuzione fissato dal decreto del Ministero del lavoro 01/12/2009 art. 1 comma 1, l' esonero del versamento dei contributi nelle seguenti percentuali:

  1. 100% per i primi 5  periodi di imposta
  2. 60% per i periodi di imposta dal sesto al decimo
  3. 40 % per i periodi di imposta dall' undicesimo al dodicesimo
  4. 20% per i periodi di imposta dal tredicesimo al quattordicesimo.

Intensità e decorrenza delle agevolazioniLe agevolazioni  sono concesse ai sensi  del regolamento “de minimis”: ciascuna impresa, pertanto, può beneficiare delle agevolazioni previste sino al limite di € 200.000 ( € 100.000 nel caso di imprese attive nel settore dei trasporti su strada), tenuto conto di eventuali ulteriori agevolazioni "de minimis" già ottenute nell' esercizio finanziario in corso alla data di presentazione dell' istanza e nei due esercizi finanziari precedenti.

Le agevolazioni decorrono dal periodo di imposta di accoglimento dell' istanza.

Tali agevolazioni sono fruite mediante riduzione dei versamenti di imposta da effettuarsi con modello F24

Risorse  € 182.000.000 circa sono le risorse disponibili per le 18 Zone franche urbane dislocate in Sicilia
Presentazione delle istanzeLe istanze potranno essere presentate dalle ore 12:00 del 05/03/2014 sino alle ore 12:00 del 23/05/2014, tramite apposito portale informatico istituito sul sito del Ministero dello Sviluppo economico

Per maggiori informazioni: 

Telefono: 090 9796275
Fax: 090 9704863
E- mail: info@porsicilia.it
Per approfondimenti sulle Zone Franche Urbane della Sicilia potete visitare il sito partner: www.zonafrancaurbana.it
Per le altre misure di agevolazione visita la nostra HOMEPAGE
Comments